Novità assoluta e-books PDF

Le indagini preliminari del datore di lavoro

 

Per approfondire, consulta le nostre Guide in materia di licenziamento

 

Ogniqualvolta il datore di lavoro ha il sospetto che il lavoratore si sia reso protagonista di un'infrazione disciplinare, può svolgere indagini specifiche (cosiddette indagini preliminari).

 

Le indagini preliminari hanno lo scopo di accertare l'accaduto, individuare il responsabile e, nel caso, avviare un procedimento disciplinare a carico del lavoratore.

 

Al termine del procedimento disciplinare, il datore può irrogare il licenziamento.

 

Le indagini preliminari possono essere disposte sia quando l'infrazione disciplinare è stata già commessa, che quando essa è ancora in corso di esecuzione.

 

Non è necessario che le indagini preliminari siano precedute dalla contestazione disciplinare.

 

Solo dopo che sono stati accertati i fatti ed è stato individuato il colpevole, infatti, il datore avrà la possibilità di contestare l'infrazione disciplinare al dipendente ed aprire un procedimento disciplinare a suo carico.

 

Le indagini preliminari possono essere svolte attraverso il personale di vigilanza.

 

Il personale di vigilanza ha la possibilità di accedere sul luogo di lavoro e controllare l'esatto adempimento della prestazione lavorativa da parte del dipendente.

 

I controlli del personale di vigilanza possono svolgersi anche in maniera occulta.

 

Qualora durante i controlli emergano elementi di responsabilità a carico del lavoratore, il personale di vigilanza ne riferisce al datore di lavoro.

 

Il datore di lavoro, anche quando si avvale di personale di vigilanza, conserva comunque la possibilità di accertare l'operato del lavoratore direttamente o attraverso i suoi subordinati (in quest'ultimo caso, non è necessario che il dipendente utilizzato per il controllo possegga la licenza di guardia giurata).

 

Per svolgere indagini preliminari il datore di lavoro può anche avvalersi di:

 

  • guardie giurate;
  • investigatori privati;
  • apparecchiature di controllo.

 

Tra le apparecchiature di controllo rientrano:

 

  • gli impianti audiovisivi;
  • gli strumenti telematici (es. server atti a rilevare i collegamenti internet del lavoratore o la posta elettronica inviata e ricevuta);
  • i centralini automatici atti a rilevare le telefonate del lavoratore.

 

In caso di malattia o infortunio, il datore ha la possibilità di controllare l'effettiva inidoneità fisica del lavoratore.

 

Questo tipo di controllo può essere inteso come una sorta di indagine preliminare volta all'accertamento di eventuali abusi da parte del dipendente.

 

Durante le indagini preliminari il datore può anche ricevere le dichiarazioni del lavoratore.

 

Se tali dichiarazioni confermano la responsabilità del dipendente, possono essere utilizzate nel procedimento disciplinare a suo carico.

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

 

Modello lettera di contestazione disciplinare

 

 

 

Sig. _____________

_________________

_________________

 

Oggetto: contestazione disciplinare.

 

Con la presente Le viene contestato che la S.V. il giorno _________________ ha compiuto il seguente fatto:

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Lei ha diritto, entro 5 giorni dal ricevimento della presente, a presentare le Sue giustificazioni sui fatti accaduti.

 

Luogo e data

 

Firma

______________

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

 

Modello lettera di contestazione disciplinare con sospensione cautelare dal lavoro

 

 

 

Sig. _____________

_________________

_________________

 

Oggetto: contestazione disciplinare e sospensione cautelare dal lavoro.

 

Con la presente Le viene contestato che la S.V. il giorno _________________ ha compiuto il seguente fatto:

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Lei ha diritto, entro 5 giorni dal ricevimento della presente, a presentare le Sue giustificazioni sui fatti accaduti.

 

La informiamo altresì, in relazione alla gravità della violazione sopra indicata (che in caso di comprovata fondatezza renderebbe impossibile la prosecuzione del rapporto di lavoro anche provvisoriamente), che viene disposta nei Suoi confronti, fermo restando il diritto alla retribuzione, la sospensione immediata dal servizio fino alla conclusione del procedimento disciplinare.

 

Luogo e data

 

Firma

______________

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

 

Modello lettera di licenziamento disciplinare

 

 

 

Sig. _____________

_________________

_________________

 

Oggetto: licenziamento disciplinare.

 

In merito al procedimento disciplinare aperto a suo carico, desideriamo informarLa che le giustificazioni da Lei fornite non possono essere accolte per i seguenti motivi:

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

La Società ritiene quindi congruo irrogarLe la sanzione del licenziamento disciplinare.

 

Luogo e data

 

Firma

______________

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© licenziamento e dimissioni - Partita IVA: 01215350776