Novità assoluta e-books PDF

Il licenziamento per giusta causa

 

Per approfondire, consulta le nostre Guide in materia di licenziamento

 

Il datore di lavoro può ricorrere al licenziamento per giusta causa in presenza di un comportamento gravissimo del lavoratore.

 

In questo caso il datore può recedere immediatamente dal contratto di lavoro (anche se esso è a termine), senza obbligo di dare il preavviso.

 

Il comportamento del dipendente deve essere tale da compromettere la fiducia del datore di lavoro.

 

Esso può essere posto in essere sia in azienda che al di fuori di essa.

 

Il licenziamento per giusta causa può aversi sia quando il lavoratore compie un fatto specifico e individuato che allorquando si rende protagonista di più fatti succedutisi nel tempo, ognuno dei quali non sufficiente da solo a giustificare il recesso.

 

Il fatto che il lavoratore abbia già commesso azioni non punite dall'azienda, non impedisce al datore, allorché vengano successivamente commesse azioni della stessa specie, di irrogare il licenziamento per giusta causa.

 

In ogni caso è importante che il datore intervenga subito.

 

Prima di irrogare il licenziamento, il datore deve verificare se il comportamento tenuto dal lavoratore abbia compromesso la sua fiducia nello stesso.

 

Può accadere che il fatto commesso dal lavoratore abbia dato luogo all'apertura di un procedimento penale: in questo caso il datore non è vincolato all'esito del giudizio penale, nel senso che indipendentemente dalla condanna o dall'assoluzione del lavoratore in quella sede, potrà decidere in totale autonomia se ricorrono o meno gli estremi del licenziamento.

 

Al riguardo, è stato ritenuto legittimo il licenziamento di un lavoratore che in sede penale aveva patteggiato la pena.

 

Il licenziamento per giusta causa può interessare anche il lavoratore in malattia e le lavoratrici madri.

 

Il licenziamento per giusta causa si differenzia dal licenziamento per giustificato motivo soggettivo, il quale ricorre quando il comportamento manchevole del lavoratore è meno grave.

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

 

Modello lettera di licenziamento per giusta causa

 

 

 

Sig. _____________

_________________

_________________

 

Oggetto: licenziamento disciplinare per giusta causa.

 

In merito al procedimento disciplinare aperto a suo carico, desideriamo informarLa che le giustificazioni da Lei fornite non possono essere accolte per i seguenti motivi:

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

La Società ritiene quindi congruo irrogarLe la sanzione del licenziamento disciplinare per giusta causa.

 

Luogo e data

 

Firma

______________

 

Avv. Francesco Barletta

www.licenziamento-dimissioni.it

 

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© licenziamento e dimissioni - Partita IVA: 01215350776